fbpx

Blog

Pagano / Magazine  / STORIA DEL LEGNO NELLE COSTRUZIONI

STORIA DEL LEGNO NELLE COSTRUZIONI

IL LEGNO NELL’ANTICHITÀ

Probabilmente non c’è materiale edile che con le sue caratteristiche sia tanto straordinario  quanto lo è il legno. 

Fin dall’antichità, gli uomini avevano capito che il legno era un materiale perfetto per la costruzione; basti pensare alle abitazioni costruite su palafitte le cui strutture sono ancora in piedi dopo quasi 4mila anni.

Nel corso dei secoli gli individui non hanno mai abbandonato l’utilizzo di questo materiale per costruire le proprie abitazioni, le case in legno e l’evoluzione di queste ultime è concisa con l’evoluzione delle tecniche di reperimento e lavorazione del materiale.  Grazie alla grande disponibilità di questa materia prima si svilupparono diverse tecniche di costruzione.

Il legno porta con sé un fascino e delle potenzialità artistiche che da sempre caratterizzano l’uomo ed il rapporto con questo prezioso elemento che viene dalla natura.

BREVE CRONOLOGIA DELL’EVOLUZIONE DELLE CASE IN LEGNO

  • XI-XII Secolo: Standardizzazione degli elementi lignei nell’architettura giapponese, casa tradizionale, costruzioni imperiali e templi. Stavkirche norvegesi
  • XIV-XVIII Secolo: Case blockbau (di più antica origine) e fachwerk nel centro Europa
  • XV Secolo: Leonardo da Vinci nel 1494 progetta una casa mobile, modulo in prefabbricato per il parco della duchessa Isabella Sforza
  • 1832: Balloon framing; prime urbanizzazioni residenziali di Chicago e di San Francisco con le case Vittoriane
  • 1910: Wenzel Hartl presenta a Vienna la prima casa unifamiliare in prefabbricato denominata “Jagdhaus”
  • 1925: Konrad Wachsmann sviluppa in Germania un sistema di prefabbricati da cui nasce la casa per Albert Einstein
  • 1927: l’Architetto Walter Gropius presenta a Stoccarda un sistema di case modulari prefabbricate
  • 1905-1933: Pannelli lignei multistrato, legno lamellare,resine sintetiche di incollaggio
  • Seconda metà del Novecento ad oggi: Sistemi misti con grossa ossatura portante e struttura a telaio o Platform frame, pannelli di fibre, X-lam, utilizzo integrato di materiali quali vetro e acciaio.

Vediamo nel dettaglio alcuni passi dell’evoluzione delle case in legno:

LE PRIME COSTRUZIONI IN LEGNO

Nell’Europa centrale le prime costruzioni in legno risalgono al 2500 a.C., quando si costruirono le prime palafitte, case sospese sull’acqua grazie a lunghi pali. Questo tipo di costruzione era diffuso nelle regioni alpine, ed è guardando a questa  tecnica antica che è stato sviluppato lo standard Blockbau, uno dei più usati al giorno d’oggi.

LE CASE IN LEGNO NELLA PREISTORIA E NEL MONDO ANTICO

Le costruzioni in legno preistoriche centro-europee, erano formate dalla successione ravvicinata di pali in legno infissi nel terreno; a queste seguono nel mondo antico costruzioni a telaio ligneo, dove gli elementi portanti verticali erano costituiti da pali-pilastri, delineando i fondamentali tipi strutturali per le costruzioni lignee.

LA CASA IN LEGNO NEL MEDIOEVO E RINASCIMENTO

Sistema di costruzione Blockbau

Durante il Medioevo, l’impiego del legno si diversifica ulteriormente in funzione della tradizione locale e delle condizioni geografiche. Ad esempio Nelle regioni alpine e centro-europee continua lo sviluppo della costruzione interamente in legno (blockbau) e quella a telaio (fachwerk).

Nel Rinascimento è storicamente fondata l’idea del prefabbricato da parte di Leonardo da Vinci, che nel 1494 progettò una casa mobile per il parco della duchessa Isabella Sforza: un esempio di come l’idea base della casa prefabbricata modulare sia stata semplicemente geniale.

Nel Nord-Europa, in particolare nelle stavkirche norvegesi, al telaio ligneo si associano pareti in forti tavoloni e il telaio in elevazione si collega alle complesse strutture delle coperture.

LE CASE IN LEGNO NELL’ETÀ MODERNA

Dalle costruzioni in legno massiccio si evolverà, nel Nord America nella seconda metà dell’Ottocento, il sistema balloon frame: esso è costituito da un’intelaiatura di tavoloni in legno di dimensioni standardizzate unite con chiodatura. La prima costruzione seriale delle case in legno avvenne quindi in America, quando nel diciottesimo secolo gli immigrati iniziarono a preparare delle parti prefabbricate per la costruzione più rapida delle loro case.

In Austria Wenzel Hartl presentò la prima casa in legno unifamiliare realizzata in prefabbricato in occasione della mostra di

Casa Albert Einstein

caccia del 1910 a Vienna. La casa, denominata “Jagdhaus” (casa di caccia), si trova tuttora nella regione della Bassa Austria. In Germania, in occasione dell’esposizione mondiale a Stoccarda nel 1927,

l’architetto Walter Gropius, fondatore del movimento “Bauhaus”, presentò le sue prime case in legno pronte per il montaggio; poco tempo dopo, insieme all’artista Konrad Wachsmann, Gropius fondò negli Stati Uniti una delle prime fabbriche per la produzione di elementi per la costruzione di case in legno. Konrad Wachsmann aveva già sviluppato nel 1925 in Germania un sistema di prefabbricati. Il suo cliente più famoso fu Albert Einstein.

LE CASE IN LEGNO NEL DESIGN CONTEMPORANEO

Grazie alle moderne tecnologie e all’evoluzione del design in architettura, più essenziale e in cerca di una maggiore armonia con l’ambiente circostante, a partire dalla metà del XX secolo il legno ha avuto un forte impulso. Oggi il legno funge da elemento portante dell’intera costruzione. Ad oggi le Case in Legno sono in grado di soddisfare le esigenze più sofisticate per quanto riguarda la qualità abitativa, l’isolamento termico ed acustico, possiedono un alto potere ignifugo e la stabilità contro qualsiasi fenomeno atmosferico, stanno diventando le abitazioni più sicure in assoluto. Rispondono in pieno alle direttive politiche riguardanti il risparmio energetico, la compatibilità ambientale e la sostenibilità.

Un’esempio di case in legno dal design contemporaneo sono senza dubbio le magnifiche costruzioni Pagano, realizzate con ampie vetrate e spazi luminosi, volumi razionali che si articolano dando vita a un sistema di pieni e vuoti che coinvolge a tal punto il paesaggio circostante da farlo diventare il vero protagonista insieme al legno, rendendo queste case uniche e inimitabili.

Il legno di Iroko utilizzato da Pagano e utilizzato nelle finiture speciali delle case è originario dell’Africa, ed è un materiale pregiato, che ha importanti caratteristiche di resistenza alle escursioni termiche, all’umidità, alla salsedine e al calpestio. Proprio per la sue caratteristiche è adatto a tutti i climi, anche a quelli fortemente umidi, mantenendo comunque un’eccellente resa all’essiccazione. Particolarmente compatto e solido, presenta inoltre una durabilità ottima nel tempo. Tutto il legno utilizzato nelle case Pagano rispetta l’ambiente grazie alla certificazione FSC, Forest Stewardship Council.

Costruzione in legno Pagano

Pagano

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.