Blog

Pagano / Magazine  / RESISTENZA DELLE CASE IN LEGNO AL SISMA

RESISTENZA DELLE CASE IN LEGNO AL SISMA

Quando veniamo a conoscenza delle tragiche conseguenze causate dai terremoti, la domanda che ognuno di noi si pone è: “La mia casa sarebbe in grado di resistere ad un sisma?

Purtroppo per quanto riguarda le costruzioni antisismiche è un concetto che molto spesso viene sottovalutato quando invece rappresenta un nodo fondamentale quando si parla di edilizia. Un argomento trascurato fino a quando, purtroppo torna drammaticamente attuale.

Ogni edificio dovrebbe essere antisismico, ma possiamo affermare che alcuni lo sono più di altri.

Le case  in legno progettate con la massima cura e realizzate con le tecnologie più moderne garantiscono un’alta sicurezza sismica.

Le case in legno sono antisismiche grazie alle ottime proprietà di questo materiale. Innanzi tutto una struttura in legno è molto più leggera della stessa struttura in cemento armato ed è in grado di assorbire sollecitazioni importanti senza subire danni, il legno ha un peso specifico quattro volte inferiore rispetto a quest’ultimo.

L’elasticità tipica del legno, e le connessioni meccaniche che uniscono le pareti e le travi, rendono l’edificio meno rigido e quindi in grado di deformarsi quando si verificano scosse sismiche.

In caso di terremoto, l’edificio in legno oscilla ma non crolla e, nella maggior parte dei casi, è possibile ripristinare la struttura portante con dei minimi interventi.

Le costruzioni in legno non sono un unico corpo, ma sono formate da pareti e travi collegate tra loro e anche questo aspetto aumenta la deformabilità di tali costruzioni con conseguente assorbimento dell’onda sismica

È giusto precisare che il legno non è la sola risposta alla richiesta di costruire una casa in grado di resistere ad un violento terremoto. La prestazione antisismica di un edificio è prevalentemente legala alla qualità della progettazione.

Un altro aspetto da evidenziare è che cemento, con il passare degli anni, perde la sua elasticità iniziale e le barre di ferro al suo interno subiscono costantemente gli attacchi della corrosione.

Quando si costruisce un nuovo edificio non bisogna prestare attenzione solo al Risparmio Energetico ed è bene evidenziare che i vantaggi delle case in legno non si “limitano” ai concetti di efficienza ed eco sostenibilità, un aspetto da non sottovalutare è proprio la sicurezza e quando si parla di questo tema, non si può evitare di menzionare la capacità antisismica del legno, materiale per eccellenza nella realizzazione di strutture antisismiche.

Il progetto SOFIE: la casa di legno di sette piani che resiste ai sismi

Una casa in legno di 7 piani e 24 metri di altezza, interamente realizzata con questi pannelli, ha resistito con successo al test antisismico considerato fra i più distruttivi per le opere civili: la simulazione del terremoto di Kobe (magnitudo 7,2 della scala Richter), che nel 1995 provocò la morte di oltre seimila persone.

Il test, effettuato in Giappone presso il NIED (Istituto Nazionale di Ricerca sulla Prevenzione dei Disastri) è il risultato di studi e ricerche durati 5 anni, che hanno individuato nella combinazione dei pannelli X-Lam con specifiche connessioni meccaniche, una tecnica costruttiva ideale per garantire la sicurezza sismica.

La ricerca condotta dall’IVALSA ha dimostrato in modo definitivo l’affidabilità e la sicurezza del legno come materiale per l’edilizia, oltre al valore aggiunto che assicura in termini di comfort abitativo, risparmio energetico e rispetto dell’ambente.

Pagano

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.